Chiudi il banner
Questo sito utilizza esclusivamente cookie analytics e tecnici.

Ai sensi del provvedimento n. 229 dell'8 maggio 2014 del Garante della Protezione dei Dati Personali per l'installazione dei cookie tecnici non รจ richiesto il consenso degli utenti (art. 13 del Codice privacy).

Per maggiori informazioni consulta  l'informativa estesa.

Giancarlo e la sua forma Dinamica

Benvenuti nel nuovo blog della Mixer!

Questo sarà il luogo in cui condivideremo pensieri, consigli utili per chi partecipa ai nostri eventi, informazioni e curiosità ma, per il primo articolo, oggi vi raccontiamo la storia dell’agenzia.

Giancarlo Palazzi è il nostro protagonista: ideatore e fondatore della Mixer Eventi. Da sempre appassionato di grafica, immagini, regia, poesia, trasforma le sue passioni in lavoro e viceversa!

Tutto comincia nel ’68 con la Tipografia La Cesenate, quando ancora si mettevano insieme (fisicamente) i caratteri utili a procedere con la stampa.
Dopo la pausa necessaria ad assolvere gli impegni del servizio militare, Giancarlo da il via ad una delle prime litografie del territorio, passando poi per l’ufficio pubblicità della società Trevi Spa.

Per molti anni Giancarlo ha viaggiato per la Trevi Spa, in Italia e all’estero, girando video promozionali, realizzando compagne pubblicitarie, occupandosi di grafica, depliantistica, agende…
Facendo proprie tutte le esperienze ed abilità acquisite, dopo un lungo periodo ha deciso di aprire lo Studio Immagine, insieme all’amico Vittorio Belli, finendo per collaborare con l’agenzia Dinamica.

Sicuramente i grandi cambiamenti ed il bagaglio lavorativo sempre più ampio e diversificato, uniti ad uno spirito aperto e disponibile alle evoluzioni, hanno portato Giancarlo, ormai aiutato anche da Thomas, di avviare il progetto Mixer.
La Mixer di oggi rappresenta il cocktail che Giancarlo ha magicamente miscelato, adeguandosi ai tempi, alle potenzialità di chiunque abbia fatto parte “della lista degli ingredienti”.

La capacità di riorganizzarsi e di inventarsi un mestiere è probabilmente la chiave, ieri come oggi, di una visione e percorso a tutt’oggi fondamentale per il nostro futuro.

Grazie Giancarlo!
Ps: questo è uno dei suoi scatti